Danza del Ventre

Danza del Ventre

E’ la danza classica orientale che si è sviluppata nelle corti principesse del medioriente.

Ad oggi le “danze orientali” comprendono numerosi “stili” che si differenziano in base alla loro provenienza geografica e alla musica che li caratterizza. I movimenti rotatori e sinuosi di questa danza richiamano gli antichi culti della fertilità. Gli uomini erano consapevoli che tutto ciò che muoveva la vita era legato alla riproduzione, alla nascita, al ciclo delle stagioni, alla natura. Per questo, molti degli stili di questa danza sono legati strettamente alla femminilità e venivano praticati in esclusivamente dalle donne. Con l’evoluzione, la danza inizia a essere un elemento ricorrente nella vita dell’uomo, e, oltre ad accompagnare riti di preghiera, inizia ad accompagnare momenti di aggregazione, comunicazione, svago e rappresentazione del quotidiano; in questo scenario entrano anche gli uomini a far parte di questa danza molto antica e ricca di storia e significati.

La danza del ventre è particolarmente adatta al corpo femminile, perché aumenta la fllssibilità e la tonicità del seno, delle spalle, delle braccia, del bacino, ma soprattutto della pancia: gli addominali sono coinvolti profondamente nei movimenti, modellando la linea e giovando agli organi interni. Tonifica le cosce, migliora l’agilità delle articolazioni e sembra ritardare l’osteoporosi. Inoltre, la danzatrice orientale ha il diritto di essere in carne – le danzatrici formose sono le più apprezzate – e può mostrare le proprie forme, come una statua di Maillol.

Quello che importa non è la rotondità ma la sensualità, la grazia e la sinuosità dei movimenti.

Iscriviti al corso o chiedi informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Scrivi il tuo messaggio