Silvia Cozzi

Insegnante

Mi sono avvicinata alla danza all’età di dieci anni…

Poi lungo il percorso di studi ho intrapreso altre discipline, tra cui judo, nel quale sono riuscita a vincere un campionato italiano e a girare il mondo con la Nazionale.

All’età di diciannove anni mi sono diplomata in grafica pubblicitaria e subito dopo ho iniziato il mio lungo percorso universitario.

Nel 2014 mi sono laureata in scienze motorie, sport e salute e lo stesso anno mi sono iscritta a medicina osteopatica, che studio tuttora.

A diciotto anni ho deciso di riprendere quella passione che avevo accantonato da tempo… la danza!

Ho iniziato a studiare hip hop e danza moderna con Marco De Magnis.

In poco tempo ho intrapreso il percorso dell’insegnamento, prima come assistente, successivamente come insegnante.

A diciannove anni sono entrata a far parte di una compagnia con cui ho partecipato a diversi concorsi. Ho fatto parte di diversi videoclip musicali, quello più emozionante “Non ho mai smesso” con Laura Pausini nel 2011.

Ho vinto diverse borse di studio, tra cui quella con Laccio e Shake della Modulo Project, dove ho potuto conoscere l’Accademia Kataklò di Giulia Staccioli (ex ginnasta olimpica e ballerina internazionale), con cui ho vissuto stage, spettacoli e lezioni universitarie.

Con lei ho realizzato anche il mio progetto di tesi basato sul rapporto e sullo sviluppo della motricità tra i bambini della sua scuola e i bambini africani del Gambia.

Nel 2012 sono andata  a Los Angeles a studiare hip hop nelle scuole più rinomate, quali:

“Millenium”; “Debbie Reinolds”; “Movement Life Style”.

Qui ho potuto ballare con i più grandi coreografi delle star internazionali.

Dopo questa esperienza all’estero, oltre a crescere come ballerina, come persona, sono cresciuta come insegnante.

Ho lavorato in diverse scuole, quali: “Teatrodanza” (Cremona); “Spazio Danza” (Monza); “Scarpette Rosse” (Bresso); “Events” (Lissone); “Blue ballet studio” (Castellanza).

Oltre a queste, nel 2014 ho iniziato ad insegnare nelle scuole medie e superiori del comune di Milano per il progetto “Olimpiadi della danza”, che permette ai ragazzi di avvicinarsi a questa disciplina fantastica!

Sempre nel 2014 ho iniziato a studiare ‘Lindy Hop’ con Titty e Filippo.

Con loro ho potuto imparare le origini della mia danza e provare il piacere di condividerla in coppia!

Per me la danza non sono solo passi e note musicali… Per me danzare è poter interpretare emozioni.. Esprimere parole e pensieri che a voce non è possibile fare..

E’ movimento a 360 gradi, che va semplicemente vissuto nella sua totalità.